Home News

Sottomenu

news
Giorni di intenso lavoro per le Guardie Campestri. Sventati numerosi furti nell’agro cittadino PDF Stampa E-mail

30/05/2015

Nel mirino anche i pannelli fotovoltaici di un impianto situato in contrada "Monachelle"

Sono stati giorni di intenso lavoro per il Consorzio delle Guardie Campestri di Andria. Tanti, infatti sono stati i furti sventati nelle ore serali nelle campagne andriesi

Una pattuglia delle Guardie Campestri ha sventato il tentativo di furto all’impianto fotovoltaico sito in contrada “Monachelle”, ove i ladri, dopo aver aperto un varco nella recinzione perimetrale, hanno tentato di rendere ininfluente il radio allarme collegato alla centrale operativa. Gli stessi alla vista della pattuglia ed approfittando del buio, si son dileguati facendo perdere le loro tracce.

Furto sventato di ciliegie in contrada “Lama di Carro”. Circa 20 Kg di refurtiva sono stati recuperati e restituiti al legittimo proprietario.

Infine, l'immediato intervento di una pattuglia, a seguito di allarme pervenuto alla centrale Operativa, ha invece permesso di sventare tentativi di furto in due ville ubicate rispettivamente in contrada “Montegrosso” e “Monte Carafa”.

 
un protocollo per assicurare la sicurezza nei campi PDF Stampa E-mail

 
ultime attività di contrasto ai furti nelle campagne PDF Stampa E-mail
 
11/02/2011

Poco dopo le ore 04,00 della scorsa notte, alla sala operativa del locale Consorzio Autonomo delle Guardie Campestri perveniva segnalazione di radio allarme presso una villa di un associato.
La segnalazione immediatamente veniva girata ad una pattuglia che prontamente interveniva. Giunti sul posto le Guardie notavano, nei pressi di una finestra, una persona che alla loro vista si dava a precipitosa fuga. Dopo un breve inseguimento lo stesso si allontanava a bordo di un’autovettura parcheggiata negli uliveti adiacenti, ove alla guida vi era un altro complice ad attenderlo.
Facilitati dall’oscurità i fuggitivi facevano perdere le loro tracce. Nel frattempo un’altra pattuglia, giunta sul posto, constatava che alcune cerniere degli infissi in metallo erano state tagliate con la fiamma ossidrica al fine di consentire l’accesso ai malfattori che, grazie al pronto intervento della pattuglia veniva impedito. Sul posto giungeva subito dopo una pattuglia del nucleo Rabiomobile dei Carabinieri di Andria per i rilievi del caso. E di quanto capillare sia la presenza di pattuglie del C.A.G.C. sul agro andriese, al fine di scongiurare il compiersi di furti nelle campagne ville, pozzi artesiani ed altrolo testimonia un altro episodio.


20/02/2011

Ancora un furto di cavi elettrici è stato sventato da una pattuglia del locale Consorzio delle Guardie Campestri.
Nella scorsa notte, il tempestivo intervento di una pattuglia ha consentito di sventare l'ennesimo furto di cavi elettrici che questa volta interessava cavi della rete di un pozzo artesiano sito nella c.da "Arnigi" munito di radio allarme e collegato con la centrale operativa del Consorzio. Rimane quindi alta l'attenzione da parte delle pattuglie del C.A.G.C. allo scopo di fronteggiare questo preoccupante fenomeno -che sta interessando anche impianti elettrici di ville ma sopratutto della rete Enel-  che non rallenta nonostante alcuni arresti effettuati nell'ultimo periodo dalle Forze dell'ordine.
Dell'accaduto sono stati informati Polizia di Stato e Carabinieri.

 Andria 10\03\2010 

 Verso le ore 19, del giorno 7 u.s., una pattuglia automontata su segnalazione di radio allarme pervenuta dalla centrale operativa interveniva presso una villa sita in c.da Lama di Carro. Immediatamente giunta sul posto, notava che il cancello d’ingresso e parte della recinzione in ferro battuto della villa erano stati parzialmente smontati e lì abbandonati. Poco distante veniva rinvenute una troncatrice per ferro (flex) e un lungo filo elettrico collegato ad un gruppo elettrogeno. In una stradina di fronte alla villa veniva notato un furgone FIAT Ducato di colore bianco. Nell’avvicinarsi il personale notava due persone nascoste dietro una siepe, gli stessi allertati e non curanti delle intimazione delle guardie si davano a precipitosa fuga facendo perdere le tracce nelle campagne facilitati anche dal buio. Contestualmente veniva allertata la sala operativa che segnalava il tutto al Commissariato di Polizia che inviava tempestivamente una volante sul posto. Da un successivo e accurato sopralluogo effettuato con il personale della Polizia di Stato, si accertava che i malfattori con l’utilizzo del flex, alimentato dal gruppo elettrogeno avevano tranciato le cerniere del cancello e parte della recinzione della villa. Nel furgone e lungo il perimetro della villa venivano rinvenuti smontati altri pannelli stessa recinzione. Dopo ulteriori accertamenti, la volante provvedeva al sequestro dell’automezzo, e dell’attrezzatura. Mentre il cancello e la recinzione venivano restituiti al proprietario.

 

 

 

 
Comunicazione agli Associati PDF Stampa E-mail


 Ha notevole rilevanza l’autorizzazione prefettizia in questione che consente al Consorzio Guardie campestri di Andria di ottenere l’ampliamento al centro urbano e rappresenta il raggiungimento di un traguardo storico dopo un susseguirsi di successi e grandi soddisfazioni.

 Tale ampliamento consente Alla città di Andria, fino ad oggi, in questo settore, terra di conquista altrui, di poter finalmente avere il proprio servizio di vigilanza garantito da un azienda andriese presente sul territorio fin dal 1921 la cui storia e professionalità non sono certamente discutibili.

 Dopo la radio e la video sorveglianza, dopo la centrale operativa in funzione h 24, questo ampliamento rappresenta la presa di coscienza definitiva da parte anche delle Autorità preposte delle competenze e delle professionalità dei nostri dipendenti.

La novità di questo ampliamento consiste anche nella possibilità che si sta studiando di realizzare, con primaria compagnia assicurativa, di garantire gli immobili di tutti i nostri associati con una polizza in grado di coprire i danni conseguenti dai furti. Ciò sarebbe la prima esperienza del genere sul territorio.

 Non pensiamo al momento a nuove assunzioni ma sicuramente ad un rafforzamento sul territorio in previsione di ampliamenti di organico nel prossimo 2011 a seguito di passaggi condivisi con le Organizzazioni sindacali in rappresentanza del mondo dei lavoratori e dei nostri dipendenti, a cui va tutto il mio più sincero ed incondizionato apprezzamento per il sacrificio, l’impegno ed il lavoro fino ad oggi svolto.

 Non abbiamo la presunzione di sostituirci a nessuno, consapevoli dei nostri limiti, ma abbiamo la certezza che non vigileremo strutture o realtà che per tipologia e natura non ci appartengono, convinti di avere una professionalità che ci porta a svolgere il nostro dovere con dedizione in contesti i cui limiti sono stati sempre ben precisi e definiti.

 Pertanto non vigileremo mai specifiche realtà del centro urbano che possano portarci in aperto conflitto con altri istituti presenti in loco, comunque distinti e distanti da noi per competenze e per formazione, ma sapremo far sentire la nostra voce e la nostra presenza continuando a collaborare come fino ad oggi fatto, con tutte le forze dell’ordine.

 Auspichiamo magari una maggiore attenzione da parte della pubblica amministrazione ricordando ad ognuno che la sicurezza e l’ordine pubblico non sono questioni, né private ne tanto meno personali ma sicuramente di rilevanza pubblica, per cui confidiamo nella diligenza del buon padre di famiglia di chi ci amministra perche sappia, possa e voglia trovare i giusti equilibri ed i punti di convergenza per una corretta e proficua sinergia nell’interesse dei soli cittadini.     

      

 
Dal Consorzio PDF Stampa E-mail
Indicate le tariffe per i nuovi servizi assicurativi del Consorzio Autonomo Guardie Campestri. Per visionarle, clicca a sinistra alla voce Servizi.